Alla scoperta della Grande barriera corallina australiana: come arrivare e cosa fare

Il territorio australiano è affascinante con una flora e fauna rigogliose, ancestrale e contemporaneo al tempo stesso.
Visitare l'Australia significa immergersi in una natura spesso incontaminata, costituita di ampie aree desertiche, di rilievi rocciosi (la Grande Catena Divisoria), di coste basse e pianeggianti.
Nonostante il riscaldamento globale, che sta mettendo a dura prova la sua sopravvivenza, la Grande barriera corallina, la più grande e suggestiva al mondo.
Per raggiungere la barriera corallina e le numerose bellezze naturali che l'Australia vanta, è necessario un visto.

Visto turistico per l'Australia

Anche per brevi vacanze e viaggi a scopo turistico è necessario avere con sé il visto turistico per l'Australia.
A seconda della cittadinanza di chi richiede il visto, si può parlare di ETA (Electronic Travel Authority) o eVISITOR (per la Comunità Europea). Il visto è lo stesso, il nome cambia in funzione del proprio paese di origine.
A differenza di altri paesi, in cui direttamente in aereo o comunque durante il viaggio è possibile riempire un form cartaceo con il quale entrare nel paese di destinazione, per l'Australia è necessario munirsi di tale visto prima della partenza.
Sul sito www.australia-eta.com è possibile consultare tutte le informazioni circa il visto e farne richiesta.

La Grande barriera corallina australiana

Situata al largo della costa dell'Australia nord-orientale, la Grande barriera corallina è la più grande al mondo, con più di 2900 singole barriere di corallo e 900 isole.
È un'attrazione unica al mondo, che regala emozioni da togliere il fiato.
Anche i meno esperti possono fare snorkeling in queste acque meravigliose, partendo dalla Magnetic Island, su cui sono disponibili numerosi tour e assistenza in immersioni.
Per chi ha paura dell'acqua ma non vuole rinunciare a questo spettacolo suggestivo, la soluzione ideale sono le barche con fondo di vetro che partono da Michaelmas Cay.
Nel periodo fra novembre e marzo le tartarughe depongono le uova su Heron Island. Lo spettacolo della schiusa delle uova e dei cuccioli di tartaruga che si muovono goffamente verso il mare è sensazionale.
I più coraggiosi, dalle isole Whitsunday, potranno lanciarsi col paracadute ed ammirare la barriera da una prospettiva indimenticabile.

Modalità e tempi del visto per l'Australia

Con il visto turistico per l'Australia, che deve essere richiesto almeno 72 ore prima della partenza, non è possibile svolgere alcuna attività lavorativa sul territorio australiano.
Ha validità di un anno dal momento dell'emissione e consente di rimanere in Australia per una massimo di 90 giorni.
La richiesta può essere fatta direttamente on line, sul sito www.australia-eta.com.
È necessario compilare ogni campo richiesto con la massima attenzione e riportare correttamente i dati del passaporto.
Anche in caso di viaggio con la famiglia, ogni componente dovrà avere il proprio, personale visto.
Per ottenerlo saranno necessari dalle 24 h ai 7 giorni lavorativi.
Si consiglia di inserire correttamente l'indirizzo mail, su cui sarà inviato il visto una volta elaborata la richiesta.