Centralino elettrico (electrical switchboard), a che cosa serve

Per distribuire l'energia elettrica che si riceve dall'esterno, è necessario che essa sia ricevuta da un dispositivo denominato "quadro elettrico" il quale erogherà la corrente nella giusta quantità a singoli dispositivi.

electrical switchboard

Una delle caratteristiche del centralino elettrico è quella di evitare sovraccarichi di corrente che danneggerebbero la scheda e gli strumenti che la ricevono.

Il quadro elettrico (chiamato dagli anglosassoni electrical switchboard) è composto di un numero di pannelli in relazione tra loro muniti d’interruttori che permettono un controllo del flusso di energia, tramite questi interruttori, si può regolare la tensione che passa e arriva ai dispositivi a esso collegati in modo da mantenerla a una quantità al di sotto del pericolo di danno ai circuiti, garantendo in questo modo un'assoluta sicurezza nel gestire l'energia elettrica per far funzionare gli elettrodomestici, i macchinari e qualsiasi altro apparecchio elettrico.
Il compito di un quadro elettrico è quello di erogare corrente nella giusta quantità di potenza che i dispositivi necessitano, innanzitutto esso riceve un flusso di energia da un generatore, poi lo re-indirizza a piccole dosi su 1:00 linea. Quando un dispositivo non è usato, il flusso di corrente viene ridotto ai minimi termini, in questo modo si evita il sovraccarico nei circuiti.

Per ottenere una corretta configurazione, bisogna far corrispondere la giusta quantità di corrente che vi fluisce attraverso, adattando il flusso di energia in base al tasso di consumo basato sulle specifiche esigenze che saranno differenti in base all'uso necessario, un appartamento, consumerà molto meno che un capannone industriale.
Un quadro elettrico, fa  parte di un impianto che permette il controllo diretto dei dispositivi, dei trasformatori connessi, della rete elettrica e di tutte le macchine alimentate a corrente, per semplificare, può essere paragonato a una centralinista che riceve molte telefonate su un'unica linea, ma le indirizza correttamente al giusto interlocutore, con un volume di voce adeguato che non disturbi o zittisca completamente la persona all'altro capo della linea.
Generalmente un quadro elettrico è formato da una struttura rettangolare apparente contenente un centralino che smista l'energia, oppure può essere un quadro di dimensioni ridotte direttamente fissato sulla parete (come probabilmente lo puoi osservare nella tua abitazione).

 

Per garantire un alto grado di sicurezza, le normative richiedono un collegamento elettrico chiamato "messa a terra" che consiste di un circuito collegato nel terreno tramite un cavo con lo scopo di salvavita in modo che le apparecchiature elettriche o elettrodomestici in qualche modo difettosi, scarichino la corrente a terra invece che sulle persone. Una volta che la corrente è scaricata terra, il salvavita a fare il circuito mettendo in sicurezza l'impianto elettrico che solitamente bloccherà l'erogazione di corrente.

Particolari precauzioni, devono essere prese quando si lavora con dell'energia elettrica, essa non è un elemento che è possibile vedere e bisogna considerare pericoloso qualsiasi dispositivo elettrico o elemento di un quadro che sia danneggiato anche solo lievemente. Evitare nel modo più assoluto di avvicinarsi ai congegni elettrici con mani o altre parti del corpo bagnate, sistemare prese i cavi danneggiati tempestivamente e testare almeno una volta al mese gli interruttori salvavita assicurandosi che funzionino correttamente.