Tutti i segreti delle estrusioni

estrusione

Le estrusioni sono procedimenti di deformazione plastica a cui possono essere sottoposti numerosi materiali, tra i quali vale la pena di ricordare il policarbonato (spesso indicato con la sigla PC), il poliuretano termoplastico (sigla: TPU), il polietilene (sigla: PE), il polivinilcloruro (sigla: PVC), il polimetilmetacrilato (sigla: PMMA), il copolimero acrilonitrile butadiene stirene (sigla: abs), il polietilene a bassa densità (sigla: LDPE) e il polietilene ad alta densità (sigla: HDPE).
L'estrusione può essere sfruttata per fabbricare dei profilati, dei tubi o delle piastre senza saldature, oltre che tubi flessibili di qualunque lunghezza o guide in laminato plastico con sezione costante. Una variante speciale di questa tecnica è rappresentata dallo stampaggio per soffiaggio, noto anche come blow molding, che permette di realizzare i barattoli, le bottiglie e altri contenitori in materiale plastico, come per esempio i serbatoi per i carburanti. Quando si effettua lo stampaggio per soffiaggio, uno stampo circonda il parison o preforma, cioè il tubo flessibile estruso, che viene poi soffiato contro la parete interna dello stampo con aria compressa.
Le estrusioni, in effetti, non sono altro che lavorazioni plastiche in funzione delle quali il materiale da trattare, attraverso una compressione, viene costretto a passare in un'apertura o in un foro di una certa forma, che sono ricavati da una matrice. Esse possono essere eseguite a freddo o a caldo: nel primo caso, vengono lavorati materiali metallici come lo zinco, lo stagno, il rame o il piombo che sono poco resistenti alla deformazione, oppure i pezzi di dimensioni più piccole; nel secondo caso, invece, vengono lavorati i materiali come gli acciai (estrusi a una temperatura di circa 1300 gradi), gli ottoni (circa a 800 gradi) e le leghe di alluminio (circa a 400 gradi), che sono molto resistenti alla deformazione.
Tra le macchine adoperate in questi contesti ci sono le presse meccaniche e le presse idrauliche; queste ultime si basano su un cilindro in pressione e hanno il vantaggio di poter essere regolate più facilmente rispetto alle omologhe meccaniche, oltr e ad assicurare velocità più alte e più uniformi.
Può essere curioso scoprire che la pasta alimentare, dai fusilli ai tortiglioni, dalle linguine alle bavette, dalle farfalle alle conchiglie, viene estrusa, prima di essere tagliata e messa a essiccare una volta uscita dalla filiera.