Etichette di tracciabilità nel campo dell'abbigliamento

Le etichette sono carte d'identità che identificano in modo univoco un determinato capo d'abbigliamento. In conformità a severe normative imposte dall'autorità competente, devono rispettare diciture ben precise e dettagliate al fine di informare il cliente sul prodotto che sta acquistando.

etichette

Per l'applicazione delle etichette nell’abbigliamento non c'è una regola ben precisa e ognuno può adottare il metodo che più gli aggrada. Si possono fissare i cartellini tramite cucitura, graffette, cordini, adesivi, ricami o stampa l’importante è che siano sempre presenti.

La legge impone che tutti i capi prodotti e commerciati riportino le seguenti diciture: informazioni riguardanti la composizione elencate con ordine decrescente, se si tratta di una fibra pura al 100% si può indicare la percentuale anche con la dicitura "puro”.
Le informazioni devono essere chiare e concise, non possono confondere sulla reale natura del tessuto e scritte anche in lingua italiana.

Sull'etichetta va elencato il nome del produttore o la relativa azienda, informazioni sulla manutenzione e istruzioni sul lavaggio, provenienza e codice a barre. Molti produttori d'abbigliamento hanno oggi adottato un sistema basato sulla marcatura servendosi di una tecnologia consolidata e tramite un codice stampato sull'etichetta, si potrà risalire alle varie informazioni sul prodotto. A tal fine è molto importante anche il modo in cui vengono prodotte queste etichette per l'abbgliamento (maggiori info sul soggetto sono riportate qui).

I cartellini riportano dettagli che identificano tutti i beni non divisibili come ad esempio un televisore e un capo di vestiario. Un esempio di marcatura di questo tipo sono le etichette cuciti sugli abiti che riportano, la composizione delle fibre, l'istruzione di lavaggio e codice barre. È evidente che il solo codice a barre non basta a fornire informazioni utili al compratore finale se non con appositi lettori, per questo motivo è obbligatorio elencare in modo chiaro e facilmente leggibile le diciture.

Molti produttori di abbigliamento utilizzano le proprie etichette come forma pubblicitaria, scritte e loghi di tendenza spiccano su jeans, magliette e capi vari che vengono sfoggiati proprio a evidenziare una particolare caso di moda.

Tutorial per la creazione di etichette fai da te

Come leggere le etichette per l'abbigliamento


Lo scopo di un'etichetta
sui capi di abbigliamento, è quello di tutelare il consumatore, informandolo su ciò di cui è composto il capo acquistato, evitando in questo modo di cadere in qualche truffa. L'etichetta, infatti, per legge deve contenere il nome del tipo di fibra usata, o la percentuale di ogni tessuto nel caso in cui fosse di tipo misto. Riporta anche il paese in cui l'articolo è stato prodotto come "Made in Italy”, contiene inoltre il codice del produttore e se il compratore dovesse aver bisogno di rintracciarlo, potrebbe usare tale codice.

Esse sono essenziali per differenti ragioni, e giocano un ruolo importante a favore dell'acquirente. La prima e più importante informazione che troveranno, sarà il marchio della casa fornitrice, tale marchio conterrà anche la qualità del prodotto e la durata di esso, come anche la cura necessaria per donargli una lunga vita.

Un altro punto importante, è l'informazione riguardo la taglia, che può essere riportata mediante numeri per esempio: 42, 44 ecc, oppure tramite lettera come: S che significa small ovvero taglia piccola, M che significa taglia media, e L che significa large cioè taglia grande. Si possono trovare nelle etichette, le istruzioni espresse in simboli per la cura del lavaggio e della stiratura del capo, in modo da renderle internazionali, lo scopo è di informare il portatore su cosa evitare durante il lavaggio, l'asciugatura e la stiratura del campo al fine di mantenere vivo il colore, come non fare sbiadire i disegni stampati e come evitare perdita di colore che macchierebbe altre parti del capo.

La posizione dell'etichetta, è solitamente cucita lateralmente altre sono poste con il logo ben evidente sul capo a scopo di design.
Le etichette sui capi d’abbigliamento, sono un fattore chiave per l'acquisto dell'abbigliamento da parte dei clienti. Alcuni di essi preferiscono abbigliamento lavabile solo a secco, mentre altri comprano solo indumenti lavabili ad acqua, altri ancora capi che possano essere puliti in entrambe le maniere, ma, ognuna delle categorie esige soluzioni di lavaggio.

Ovviamente per avvicinare l'interesse di un cliente, le etichette devono essere esposte in modo che siano visibili e non nascoste allo sguardo a causa d’imballaggi o altri fattori.

Esse vanno cucite o comunque fissate in modo che non si stacchino e rimangano visibile per la durata dell'indumento o dell'oggetto. Nel caso in cui un indumento sia a due pezzi come per esempio un costume, richiede un'etichetta solamente se le istruzioni e le informazioni sono uguali per tutti i pezzi. In questo caso l'etichetta dovrà essere collocata sul pezzo più importante del capo.