Come organizzare un funerale americano

Nella tradizione anglosassone e in particolar modo americana, l’allestimento del banchetto funebre è una componente dell’organizzazione di un funerale; la stessa filmografia è ricca di esempi in cui si mostra un tipico funerale in stile americano seguito da cortei musicali e conviti, fino all’iconico funerale gioioso ed esuberante tipico di New Orleans; ma volendo organizzare un funerale in autentico stile americano, cosa bisogna sapere?

Le fasi principali di un funerale in stile americano

Le fasi principali nell’organizzazione di un funerale in stile americano sono:

  • Veglia;
  • Funerale con messa;
  • Brunch / rinfresco.

La veglia si svolge in casa del defunto o presso una casa adibita che prende il nome di Funeral Home. La sala viene allestita con i ricordi del defunto e in una stanza viene collocato un salottino di accoglienza con un rinfresco, costituito da biscotti, caffè e te. La veglia si svolge da 1 a 2 giorni prima del funerale, motivo per cui la salma viene sottoposta ad apposite cure di conservazione. Gli addetti al servizio funebre si occupano dell’allestimento di tutto, nonché delle pratiche burocratiche (per informazioni sull’iter burocratico in Italia, consulta il sito Funerali Roma).  Durante la veglia, la bara è aperta per consentire l’ultimo saluto ed è posta in una stanza ben aerata e sufficientemente ampia per riporre i fiori. Nella stanza sono riposte anche numerose fotografie del defunto in varie situazioni di vita o in compagnia degli amici e spesso le foto sono pretesti per raccontare aneddoti – anche divertenti – sul defunto. Il sottofondo musicale non manca mai e si tratta per lo più di musica da camera leggera o musica che il defunto amava in particolar modo.
Il funerale vero e proprio prevede l’arrivo dei parenti più stretti in macchine grandi messe a disposizione dall’agenzia funebre che si occupa dell’organizzazione. Nel senso più strettamente cristiano, il defunto non deve essere pianto perché lo si accompagna nell’ultimo viaggio verso la vita eterna e bisogna allietarsi del fatto che sia passato a miglior vita, per questo il rito religioso è spesso animato da canti gospel vivaci perché si festeggia la nascita a vita nuova. Nei funerali americani è normale cantare e ballare e dare la parola ai parenti per esprimere un ricordo della persona scomparsa. Dopo la messa ci si reca al luogo di sepoltura dove si resta in preghiera fino alla benedizione finale.

In cosa consiste il brunch del funerale americano

Dopo la sepoltura si torna nel luogo dove si è svolta la veglia – a casa del defunto o alla funeral home – oppure presso la casa di un altro parente o una location messa a disposizione dagli addetti al servizio, i quali, nel frattempo, avranno allestito un ricco brunch con cibo per tutti i partecipanti. In queste occasioni è sempre previsto un catering. Al brunch può partecipare chiunque, non solo parenti, amici e conoscenti, ma chiunque anche passanti che venuti a conoscenza della circostanza desiderano porgere un saluto o dare una parola di conforto ai familiari. Il brunch da il via ad una vera e propria festa in onore del defunto che non c’è più fisicamente, ma è presente nei cuori e nelle foto che decorano la sala. Il brunch è caratterizzato da musica, intrattenimento, chiacchiere, buon cibo per scacciare la tristezza della perdita, condividere il dolore in un clima sereno e rappacificato.