Applicazione dei bottoni con una rivettatrice

Forse hai più sembrerà complicato eseguire questo tipo di operazione ma la bella notizia è che non lo è per niente. Quello che serve, è un utensile chiamato "rivettatrice" disponibile a gancio nella sua fattura più elementare e un po' di pazienza. Né esistono anche di modelli ad uso industriale nell’industria dei bottoni.
Dovete segnare il punto in cui collocare il bottone servendovi di una taglierina che vi consentirà di fare un piccolo foro attraverso il quale passerete il rivetto. Mettete il bottone nel foro e con la rivettatrice fate un po' di pressione per unire le due parti con un colpo secco. Tutto qua! Il gioco è fatto.

Non rinunciate a sistemare anche dei rivetti rovinati, spesso un paio di jeans può essere rimesso a posto con elementi di fissaggio ben centrati così che una volta sostituiti, possono avere ancora lunga vita.
Seguite queste istruzioni:

  • Per prima cosa rimuovete i rivetti danneggiati, potete fare ciò servendovi di un paio di pinze e girandole sul rivetto.
  • Sistemate un rivetto nuovo a chiodo nel buco lasciato da quello danneggiato assicurandovi che arretro del rivetto sia rivolto verso l'interno del capo. Il rivetto deve essere della misura giusta e non più piccolo del buco.
  • Sistemate il capo su un elemento di ferro in modo che l'operazione non rovini una superficie più morbida come un tavolo, sistemate rivetto con le due parti (maschio e femmina) collocate nella macchina rivettatrice (qui puoi vedere alcuni modelli) e premete le saldamente tra di loro poi, colpitele  fino a quando le due parti rimangono saldamente collegate.

Un utensile del genere indispensabile per uso domestico se si vuole evitare di buttare via dei capi di abbigliamento che potrebbero ancora essere utilizzati o nel laboratorio di un sarto, magari con una fattura più professionale che gli consenta di creare capi moderni e funzionali in grande quantità.
Il recupero di indumenti è in voga già da molti anni, abili sarti possono recuperare e realizzare capi “rigenerati” grazie a questo tipo di operazioni.