Tastiera da gaming: guida all'acquisto

Una breve guida all'acquisto per le tastiere da gaming può essere utile a tutti coloro che sono intenzionati a comprare questo tipo di dispositivo per migliorare la fruizione dei videogiochi. Il mercato, in effetti, propone una varietà di offerte e di soluzioni così ampia che per un utente non molto esperto può diventare difficile destreggiarsi tra i tanti prodotti tra cui scegliere. Di certo, una prima importante distinzione che è necessario operare è quella tra le tastiere meccaniche e le tastiere a membrana: queste ultime sono presenti, in genere, nella fascia inferiore dei cataloghi, mentre le prime hanno prezzi in media più elevati.

Questo significa che la migliore tastiera gaming fa parte di sicuro del gruppo delle soluzioni meccaniche? In realtà no, anche perché non bisogna mai dimenticare che le esigenze soggettive sono diverse tra un caso e l'altro: ciò che potrebbe andare bene per una persona si potrebbe rivelare inutile per un'altra. Vale la pena, in ogni caso, di mettere in evidenza le differenze tra le tastiere a membrana e le altre. In quelle a membrana, sono presenti due membrane in materiale plastico attraverso le quali viene rilevato il tocco sui tasti: al loro interno passa una corrente elettrica minima la quale, a sua volta, permette di sapere quando il tasto viene schiacciato (perché le membrane si avvicinano tra loro).

Il funzionamento delle tastiere di tipo meccanico, invece, si basa sulla presenza, al di sotto di ciascun tasto, di uno switch di tipo elettrico: tale caratteristica fa sì che il rilevamento sia preciso al massimo, ma bisogna tenere conto del fatto che i prezzi in questo caso sono più alti dal momento che la realizzazione hardware si rivela più costosa. Ecco, quindi, che chi ha la necessità di risparmiare può orientarsi verso una tastiera a membrana, ma se non si hanno problemi dal punto di vista del budget di cui si può disporre il consiglio è quello di fare affidamento sulle altre.